Elezioni in Russia, plebiscito per Putin. Decine i fermi

0
77

Cercava un plebiscito e l’ha ottenuto Vladimir Putin, che tornerà così per la quinta volta alla guida del Cremlino con una percentuale di consensi che sfiora il 90% e un’affluenza vicina all’80%, anche nelle regioni dell’Ucraina recentemente annesse. “Saremo sempre più forti nessuno ci intimidirà -ha detto Putin in serata tornando poi ad ammonire l’occidente: “un intervento della Nato ci porterebbe vicini alla terza guerra mondiale “”. Putin ha poi rotto per la prima volta il silenzio su Navalny: “la sua morte un evento triste, stavo per scambiarlo con prigionieri russi in occidente”.

E assente qualsiasi sfidante politico di rilievo, in primis Navalny, morto un mese fa in un carcere siberiano, si è fatta sentire presso seggi russi e nei mille all’estero anche “la protesta di mezzogiorno”. Ideata proprio da Navalny e rilanciata dalla moglie Yulia la protesta chiedeva: tutti ai seggi alle 12 e annullamento della scheda o voto per altri candidati”. Applausi per Navalneya al seggio di Berlino: “Abbiate coraggio, la nostra battaglia continuerà” ha detto. In Russia decine i fermi.