Storia di un ristoratore arabo in Cina

0
129

Raccontiamo la storia di un imprenditore della Giordania che da qualche anno si è stabilito nella città di Yiwu, nella regione cinese dello Zhejiang.

Una città che è cresciuta molto nell’ultimo decennio, con grattacieli, università e centri culturali al posto di vecchi edifici malmessi che fino a 15 anni or sono componevano il conglomerato urbano. Mohanad Ali Moch’d Shalabi, immigrato in Cina nel 2002, testimonia il grande cambiamento del Paese dall’avvento di Xi Jinping. Non soltanto nell’urbanistica e nell’econimia generale, ma acnhe e soprattutto nell’apertura verso gli stranieri.

La sua attività di ristorazione è un bell’esempio di integrazione della cultura araba con quella cinese; infatti la stragrande maggioranza della clientela è locale e vaa nel suo ristorante per apprezzare sapori diversi dal quotidiano.