Uccisione Giulia Tramontano, al via il processo

0
62

Prima udienza davanti alla Corte di assise di Milano del processo per il femminicidio di Giulia Tramontano. Alessandro Impagnatiello, il 30enne accusato di omicidio volontario aggravato anche dalla premeditazione, ha chiesto scusa e ha detto di essere stato preso da qualcosa che risulterà sempre inspiegabile. A stretto giro la risposta della sorella di Giulia, Chiara Tramontano, che in una storia Instagram ha attaccato Impagnatiello. “Le scuse sono una presa in giro”, ha affermato. La famiglia della 29enne uccisa, che era incinta di 7 mesi, chiede che Impagnatiello venga condannato all’ergastolo.