La CPI chiede mandati d’arresto per Netanyahu e Sinwar

0
23

Mandati d’arresto per i vertici Israeliani e per i capi di Hamas: a richiederli il Procuratore della Corte penale internazionale Karim Khan. I fatti contestati al premier israeliano Netanyahu e al suo ministro della Difesa Gallant sono di “crimini di guerra e crimini contro l’umanità” in relazione alle operazioni condotte a Gaza a partire dall’8 ottobre scorso. I leader di Hamas, Sinwar, Deif, Haniyeh e Ibrahim Al Masri sono invece sotto accusa per il massacro, gli stupri, i sequestri e le violenze di massa ai danni dei cittadini israeliani risalenti all’attacco del 7 ottobre 2023. Dura la reazione israeliana: “E’ uno scandalo assoluto ma non ci fermerà” dice Netanyahu. “La corte mette sullo stesso piano vittime e carnefice” dice invece un esponente di Hamas.