Omicidio Giada: il marito ammette poi ritratta

0
22

Prime ammissioni, poi ritrattate, da parte di Andrea Favaro in carcere con l’accusa di aver gettato dal cavalcavia dell’ Autostrada A4, nel padovano, l’ex compagna Giada Zanola. L’uomo, che deve rispondere di omicidio volontario, ha raccontato di aver afferrato la donna per le ginocchia, poi l’ha sollevata e spinta oltre il parapetto. Dichiarazioni rese quando è stato fermato, ma senza la presenza di un avvocato, e dunque non utilizzabili ai fini dell’inchiesta.