Liguria, ai domiciliari il governatore Toti: corruzione

0
15

“Soldi in cambio di favori”. E’ intorno a quest’accusa che ruota il terremoto giudiziario scoppiato in Liguria. Nell’ambito di un’inchiesta della Dda di Genova su un giro di appalti pilotati, tangenti e voto di scambio in occasione delle regionali 2020, è finito agli arresti domiciliari per corruzione il Presidente della Regione Giovanni Toti. Con lui, tra gli altri, l’imprenditore Aldo Spinelli con il figlio Roberto, presidente dell’Ente Bacini. Finisce direttamente in carcere, invece l’ex Presidente dell’autorità portuale e attuale Ad di Iren Paolo Emilio Signorini.